La nostra scuola dell’ infanzia si rivolge a tutte le bambine e bambini dai 2 ½ ai 6 anni di età in risposta al loro diritto all’ educazione e alla cura.

Le finalità e gli obiettivi educativo – didattici che la nostra scuola persegue sono legati allo sviluppo dell’ identità, alla conquista dell’ autonomia e allo sviluppo delle competenze, così come promosso dalle Indicazioni Nazionali per il Curricolo ( D.M-254-del-16-novembre-2012-indicazioni-nazionali-curricolo-scuola-infanzia-e-primo-ciclo).

Vogliamo che la nostra scuola dell’ infanzia sia un luogo sereno e stimolante per la crescita affettiva, cognitiva e sociale dei bambini; uno spazio che affianchi la famiglia nel compito di cura e di educazione, promuovendo un clima di incontro, di confronto e di collaborazione fra genitori e personale educativo. La scuola dell’ infanzia si presenta come un ambiente protettivo, capace di accogliere le diversità e di promuovere le potenzialità di tutti i bambini, che esprimono una grande ricchezza di bisogni ed emozioni, che sono pronti ad incontrare e sperimentare nuovi linguaggi, che pongono a sé stessi, ai coetanei e agli adulti domande impegnative e inattese, che osservano e interrogano la natura, che elaborano le prime ipotesi sulle cose, sugli eventi, sul corpo, sulle relazioni, sulla lingua, sui diversi sistemi simbolici e sui media, che ormai sono entrati prepotentemente nel quotidiano dei nostri bambini.

Noi maestre forniamo ai nostri bambini elementi che creano possibilità di crescita, emotiva e cognitiva insieme, per far evolvere le potenzialità, promuovere lo star bene e un sereno apprendimento attraverso la cura degli ambienti, la predisposizione degli spazi educativi e l’ organizzazione attenta dell’ intera giornata scolastica. All’ interno della scuola si realizzano esperienze, si costituiscono relazioni significative fra bambini, genitori ed operatori, in modo da consentire e favorire l’ integrazione e il rispetto reciproco: valori che, se espressi nella prima infanzia, diventano fondamentali dell’educazione e perciò una ricchezza per la comunità.